Nùrule Cantina Dorgali Nuoro

17,90

Vino Rosso/Cannonau di Sardegna DOC Riserva. Annata 2020 75cl.15%vol.

1 disponibili

COD: 202 Categorie: ,

Descrizione

Nurule, uno dei nostri Cannonau DOC della linea “Gioielli Dorgalesi”.

Zona di Produzione: Vigne di Isalle.

Altitudine: 350 mt s.l.m.

Varietà: Uve Cannonau

Resa per ettaro: 45-50 q.li

Densità impianto: 5000 ceppi ha

Forma di allevamento: Guyot e alberello.

Lavorazione: Fermentazione e macerazione in contenitori troncoconici in legno ed in acciaio per 15 – 20

Invecchiamento: In barriques per 12 mesi.

Affinamento: In bottiglia per 6 mesi.

Degustazione: Rubino molto intenso con riflessi violacei; brillante.

Profumo: Ampio e persistente con note di frutto rosso, vegetali ed anche speziate

Sapore: Caldo, pieno e di corpo; di grande struttura e concentrazione; morbido e giustamente tannico. Finale persistente e pulito.

Abbinamento e Servizio: Ottimo sui grandi piatti della cucina tradizionale a base di carni grigliate e brasate, anche grasse (porcetto e agnello allo spiedo) e formaggi stagiona.

Servire a 16-18 gradi C, stappando la bottiglia almeno mezz’ora prima della mescita.

Informazioni aggiuntive

Peso 1,250 kg

Brand

Cantina Dorgali

Nel lontano 1953, nella costa orientale della Sardegna, un gruppo di agricoltori dorgalesi fonda Cantina Dorgali; grazie ad una costante crescita, è da oltre mezzo secolo una tra le realtà più importanti del mondo vitivinicolo sardo. Oggi la Cantina Dorgali affronta una nuova sfida: la realizzazione di un nuovo progetto che riqualifichi le produzioni passando per la valorizzazione della cultura, della storia e delle tradizioni del territorio. Protagonista assoluto è il Cannonau, vitigno principe della vitivinicoltura regionale che in questa area, per le sue peculiarità pedo-climatiche riesce ad esprimere caratteri varietali finora poco conosciuti e non ancora completamente valorizzati. I cambiamenti migliorativi iniziano dalla vigna, attraverso una diversa cultura e coltura delle produzioni, puntando sulle basse rese per ceppo e programmando tutte le lavorazioni fino alla vendemmia. In cantina poi, le tecnologie non sono sofisticate, ma adeguate all'esigenza di esaltare le caratteristiche varietali del cannonau e degli altri vitigni autoctoni presenti nel territorio. Grazie a questa nuova filosofia il territorio si riappropria della sua vera identità, ritenuta la base per la crescita e la valorizzazione di tutti i vini prodotti.